Gli ultimi anni si è cercato di migliorare la qualità della vita adottando soluzioni informatiche volte a rendere le nostre società più efficienti, sicure e inclusive. L'applicazione di moderni dispositivi costituiti da sensori/attuatori intelligenti permette di realizzare reti di sistemi interconnessi che interagiscono direttamente e dinamicamente con il mondo reale. Stiamo parlando di Cyber Physical Systems (CPS): sistemi informatici in grado di interagire, in modo continuo e indipendentemente dal controllo umano diretto, con l'ambiente in cui operano.

Obiettivi

Attualmente non esiste uno standard per la produzione di (reti di) CPS. Le loro caratteristiche principali (pervasività, adattabilità, interattività, sicurezza, elevata efficienza energetica e gestione della complessità) rendono limitate le attuali tecniche, che non sono in grado normalmente di trovare una risposta congiunta e convincente alle varie problematiche. Tutto questo si traduce nell’obiettivo generale del progetto PROSSIMO (“PROgettazione, Sviluppo e ottimizzazione di Sistemi Intelligenti Multi­Oggetto“), che è il trasferimento di tecniche e strumenti avanzati per la progettazione e l’implementazione di CPS attraverso la sperimentazione di metodi e strumenti software innovativi per la progettazione e la verifica di tali sistemi nelle varie fasi del ciclo di vita, in modo da ridurre il time­to­market attraverso una rapida prototipazione di sistemi “corretti per costruzione” già al termine della fase di progettazione.

Risultati attesi

Integrare, sperimentare e trasferire tecniche e strumenti innovativi per l’ingegnerizzazione di (reti di) CPS in diversi contesti fisici

Accrescere la capacità delle aziende nella progettazione di tali sistemi

Creazione di un network a vari livelli per la condivisione di conoscenza e la co­operazione nell’ambito della progettazione dei CPS, attraverso la stretta correlazione fra il cluster proposto e il progetto CERBERO